Sai veramente cos’è il BDSM?

Scopriamo tutti i segreti del BDSM.

bdsm

4 consonanti, ma un acronimo oramai sulla bocca di tutti: parliamo del BDSM, un insieme di pratiche sessuali legate all’universo del fetish e del bondage.

Ma sappiamo veramente cos’è il BDSM, o lo conosciamo per luoghi comuni? Proviamo ad entrare più a fondo nel torbido universo delle pratiche BDSM…

BDSM, ovvero sesso trasgressivo ma consapevole
La prima regola, nel BDSM, è che ci sono regole. Ovvero tutto quel che accade avviene con il consenso pieno di chi vive l’esperienza. In genere le pratiche BDSM prevedono tre ruoli: il/la master o dominatore(trice), lo/la slave e lo switch (che può rivestire ambo i ruoli).

I rapporti BDSM prevedono l’uso di pratiche sadomasochistiche, controllate e premeditate, ad esempio con frustini, oggetti o anche colpi manuali, ma anche toys dei più fantasiosi.

Un rapporto del genere implica la subordinazione di uno slave al master, ma soprattutto il fatto che entrambi ricavino piacere dall’interazione sessuale.

Anche la violenza fisica, infatti, nel BDSM è consensuale, perchè lo slave prova piacere nell’essere punito, e il master nello svolgere un ruolo attivo. Quali che siano le dinamiche psicologiche sottintese, il BDSM è vissuto come un gioco ma anche una vera e propria relazione sessuale, ed ha i propri “adepti” che frequentano locali ad hoc e giri di persone interessate alla pratica. Anche l’abbigliamento, nel BDSM, è fondamentale. In prima linea il leather style, con completini di pelle e latex, anche piuttosto fantasiosi, catene e manette, frustini, oggetti stimolanti e dilatatori, corde ed altri gadget molto ma molto particolari.

Ma i rischi?

Ogni pratica BDSM può essere interrotta in qualsiasi momento grazie alla conoscenza della “safe word”, una parola che i partecipanti al “gioco” conoscono e che blocca istantaneamente qualsiasi attività in corso.

Questo rende legali le pratiche BDSM purchè basate sul consenso reciproco, e richiede un’attenzione molto accurata affinchè il rapporto resti nei termini del gioco sessuale.

Commenti (0)