7 cose che devi sapere sul feticismo

Piedi, deliziosi piedi… per un amante del feticismo sono l’essenza del desiderio, mentre chi osserva dall’esterno difficilmente può capire.  Ma quali sono i capisaldi del feticismo come ragione di vita? E perchè alcuni uomini trovano i piedi femminili (e dintorni) così attraenti?

piedisexy

  1. I feticisti sono autentici appassionati
    Se la parola feticismo sa di perversione, in parte dobbiamo ricrederci. Dietro al feticismo, infatti, c’è un intero universo fatto di dettagli e gadget personalizzati, piccole attenzioni e imprescindibili comportamenti. I feticisti “seri”, dunque, si riconoscono, e prendono anche la cosa piuttosto sul serio, non senza senso dello humour.
  1. Il feticismo della scarpa e quello del piede
    Già, si tratta di due “specialità” diverse. È non è detto che un feticista le gradisca entrambe, la sua preferenza infatti potrebbe essere orientata verso una delle due soltanto.
  1. Vista, tatto, olfatto, g usto…
    Il feticista prova piacere non soltanto con la vista dell’oggetto del desiderio, ma anche con un’interazione che include ad esempio il tatto (accarezzare), il gusto (leccare le scarpe), l’olfatto (annusare i piedi).
  1. Retifismo
    Il feticismo dei piedi è anche noto come retifismo, da Restif de la Bretonne, scrittore settecentesco che letteralmente impazziva per i piedi delle femminucce.
  1. Fetish vs feticismo
    Quando su un sito hot leggiamo di fetish, non si parla esattamente di feticismo. Il fetish, infatti, è un approccio sessuale dove domina l’estetica leather, con completini attillati in latex, pelle, pvc e via di seguito. L’attenzione per i piedi (spesso tacchi alti o stivali) è comunque centrale.
  1. Feticismo delle calze
    Dal piede alle calze, il passo è breve. Ecco così un’intera categoria di feticisti che si eccita osservando donne con calze o collant, lasciandosi coinvolgere in particolari pratiche sessuali.
  1. Feticismo? Non solo piedi
    Ci siamo concentrati sui piedi, ma il feticismo va ben oltre. C’è infatti un feticismo legato agli odori,  un’altro ai fluidi biologici o agli indumenti intimi. Il feticcio, ovvero la parte per cui si prova attrazione, può essere insomma dei più disparati (non a caso si parla di parafilia), e includere ad esempio anche situazioni o rapporti fuori dall’ordinario.