Vai direttamente a Flirt o Love  


“ Fai salire l' adrenalina !
Prendi il controllo sul
tuo partner, e
Divertiti  „

“ Il miglior Sito di incontri
Piccanti per soli adulti
esigenti  „

Seduci il tuo partner
e realizza i tuoi desideri
subito!  „

  Chat webcam      Messaggistica istantanea      Incontri geolocalizzati      Tecnologie speedflirt®

 Il pranzo e poi al mare - 10/05/2014 - letto volte

Guarda che non sono minorenne, ho visto che ti sforzavi a non guardarmi, magari per quello…

Sono a pranzo con amici, si scherza e si chiacchera.
Una ragazzina si siede proprio di fronte e me, molto bella, molto giovane, si e no avrà 20 anni.
Ha un seno esagerato, grande ma durissimo, con dei capezzoli enormi che cercano attenzione sotto il top troppo piccolo. Due sguardi intensi, poi nulla più… Potrebbe essere mia figlia, se la guardo ancora faccio la figura del maniaco.
Caffè, sigaretta e… Scusa mi fai accendere? Certo, ecco qua!

Non era minorenne, ed era mozzafiato

  Guarda che non sono minorenne, ho visto che ti sforzavi a non guardarmi, magari per quello…
Ma pensa te, sfacciata la ragazzina.
Sono Giorgia, ho 20 anni, lavoro da ieri nel tuo palazzo.
Ciao piacere, se vuoi prendiamoci un caffè insieme, gli dico.
Chiacchere a non finire, gli amici in 3 minuti spariscono…
Senti, io sono di fuori, perché non mi porti a fare un giro in città…Ieri ho visto la tua moto, dai papi
Quella parola non mi è mai piaciuta, ma detta così, diretta a me da questa patatatina mi ha fatto subito bollire il sangue.
Ok, dai, non ho problemi con il lavoro oggi…
Saliamo in moto, dopo 5 minuti Giorgia tenendosi a me inizia a giocherellare con i miei capezzoli….
Scusa che fai? Nulla Papi, ma sai com’è, la velocità, un uomo brizzolato, il sole ancora caldo…
Senti, perché non ci noleggiamo una barca e facciamo un giro? La butto lì, tanto mi dirà che non ha costume, asciugamano ecc.
Certo Papi, sarebbe fantastico, però fai il bravo eh?
Non ho il costume e devo rimanere in intimo
Quando mi dicono così divento ancora più porco!!
Vado subito dal mio amico, mi prendo un bel motoscafone e dopo 5 minuti siamo in mare aperto.
Giorgia, io mi faccio un bagno, anch’io non ho il costume, ma i boxer non vorrei bagnarli….
E in due secondi siamo entrambi nudi
Tuffo, nuotatina e nuovamente barca….
Giorgia, lo sai che stai facendo la figura della puttanella?
No Papi, non faccio la figura lo sono proprio.
Mi piace il cazzo, mi piacciono gli uomini maturi e come scopano.
Non ha ancora finito la frase che le mie mani iniziano a stringerle i seni
I capezzoli enormi reagiscono immediatamente, diventano due chiodi…
La giro, le stringo le braccia dietro la schiena…
Senti puttanella, non so come l’hai fatto prima ma io adesso ti faccio vedere come piace farlo a me.
Dai Papi, fammi vedere, fammi capire che una ragazzina non si deve comportare così e va punita.
Le lego velocemente i polsi con la cravatta…
Le inarco il corpo e inizio le leccarle il buco… Tutto il suo corpo profuma di pulito misto salsedine…
Il suo buco reagisce, si contrae tantissimo…
Senza dire nulla la penetro dietro, con forza.
Un grido di dolore, no, lì no, non l’ho mai fatto
Continuo invece, ancora più forte…i lamenti diventano gemiti di piacere.
La sculaccio violentemente, il suo volto è appoggiato sui materassi della barca non avendo sostegno con le braccia.
Il suo culo però è proteso in alto, vuole il cazzo fino in fondo
Faccio di tutto per spingere, la apro senza sosta, entro ed esco oramai cercando di farla godere ma allo stesso tempo di farla soffrire.
Papi, spaccami, sono una bimba cattiva
Continuo sempre più forte, sono vicino all’orgasmo e decido di fermarmi…
Esco, le poggio le gambe sopra alle mie e inizio a sculacciarla.
Non ho mai amato fare violenza sulle donne, ma mi sta supplicando di essere sempre più forte.
Ha le chiappe rosse come il fuoco…
La faccio girare, le strizzo i capezzoli con una mano e con l’altra le entro nella fica rasata
Il mio uccello ha voglia di sborrare
Le apro le gambe, le infilo il cazzo dentro… Inizio a scoparla forte, sempre più forte…
Ha un orgasmo dopo l’altro…anch’io sto per venire.
La tiro su per i capelli, le metto il cazzo vicino alla faccia, e inizio a schizzargli nei capelli
Adesso, se vuoi, fai un altro bel bagno. Forse ne hai bisogno…   

Anonimo

Raccontaci anche tu la tua storia, e divertiti a vedere on-line le tue esperienze piccanti!
Se vuoi pubblicare il tuo racconto erotico, inviacelo a questa eMail dedicata (è garantita l'assoluta privacy ed anti-spam dell'indirizzo eMail, noi riceveremo soltanto il testo)!

Ricordati di specificare se vuoi che sia pubblicato in via anonima, firmato con pseudonimo o firma completa . Inoltre ti offriamo la straordinaria possibilità di allegare il link al tuo profilo Chatnlove alla fine del racconto. Ti basterà segnalarcelo.

I racconti sono di esclusiva proprietà di Chatnlove, l'autore ne cede i diritti a titolo gratuito al momento dell'invio.
Ne è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo.